FABRIZIO MARESCOTTI, ARCHITETTO
ECCO UN MILANESE CHE VIVE A STOCCOLMA

Milanese sono io.
Di piazza Bande Nere, più precisamente.
Vivo a Stoccolma, mi sono trasferito otto anni fa. Per ragioni di cuore, non con la valigia di cartone perché bistrattato dalla madre patria. Un salto nel buio, visto che allora non sapevo precisamente dove fosse la Svezia e immaginavo gli svedesi, anzi LE svedesi, come nei film di Totò o Sordi.
Milanese sono io, anche se a 2200 km di distanza.
Milanese sono io, che parlando in svedese pronuncio comunque le mie belle “e” aperte.
Milanese sono io, che obbligo mio figlio Nils a tifare Milan, ostinatamente, anche se è una merda.
Milanese sono io, con la mia bella mostarda e panettone il giorno di Natale.
Milanese sono io, con la mia Milano nel cuore, sempre.
Tanto, prima o poi ci ritorno.

Fabrizio Marescotti, architetto, 45 anni, milanese.

Stoccolma, 21 ottobre 2015