Elezioni 2022, la guida al voto: pubblicati i fac-simile delle schede elettorali

A pochi giorni dalle elezioni politiche 2022, sono stati pubblicati i fac-simile delle schede elettorali. La lista di tutti i candidati: come votare.

Fac-Simile schede, elezioni 2022
Fac-Simile schede, elezioni 2022 – imilanesi.nanopress.it

A pochi giorni dalle elezioni politiche 2022, il Viminale ha pubblicato i fac-simile delle schede elettorali. Il voto è previsto dalle 7 di mattina del 25 settembre, fino alle 23:00. Successivamente il via allo spoglio in tutta Italia. Ecco le nuove schede: come votare a Milano.

Elezioni 2022, due schede per la Camera e per il Senato: come votare

Nel complicato sistema, e nell’altrettanta complicata legge elettorale, gli italiani sono chiamati al voto questa volta in anticipo rispetto al 2023, viste le recenti dimissioni di Mario Draghi e la caduta del suo Governo. Le lezioni sono alle porte, e il via è previsto alle 7 della mattinata di domenica 25 settembre. Gli elettori avranno tempo fino alle 23:00 per recarsi al seggio, esprimere la propria preferenza, per poi assistere allo spoglio in tutta Italia.

Elezioni molto attese stavolta con il centrodestra pare in testa, apparentemente unito e pronto a governare per cinque anni in armonia con la nuova alleanza. La coalizione vincente infatti, con questa legge elettorale, potrebbe arrivare ad avere i tre terzi dei seggi. L’alleanza favorita, in questo caso proprio il centrodestra, in questa ipotesi potrebbe anche intervenire – non con il 70% pronosticato da Letta – in maniera indisturbata anche sulla Costituzione senza necessità di referendum.

Ma tornando alle modalità di voto, il sistema elettorale è uguale sia per Camera che per Senato, ossia misto proporzionale e maggiorato. Ognuno degli elettori avrà a disposizione una scheda per la Camera e una per il Senato, rosa e gialla. Su tale scheda il nome dei candidati del collegio maggioritario, uninominale, divisi per le coalizioni. Sotto il nome del candidato ci saranno i partiti che lo appoggiano, con quattro candidati a tesa per il collegio proporzionale.

Collegi e candidati: le modalità di voto degli elettori

Ci sono diverse modalità di voto a disposizione. Gli elettori possono votare l’uninominale, facendo una ‘x’ sul candidato uninominale.  Altrimenti, in caso di scelta plurinominale, dovrà essere segnato il partito – che trasferisce automaticamente il voto al candidato uninominale. Non è possibile effettuare voto disgiunto, dunque votando per un candidato uninominale e anche per un partito che non lo appoggia, la scheda verrà ritenuta nulla.

Per quanto riguarda il milanese, il territorio Milano e Città metropolitana è diviso in collegi uninominali, dove tra due o più di essi è composto un collegio plurinominale.

Per la Camera dei Deputati Milano ha tre colleghi uninominali.

Per il Senato invece la città di Milano viene divisa nei solo in due uninominali. Uno di essi è Loreto Sesto San Giovanni, poi Bande Nere Buenos Fuori città invece il collegio di Cologno Monzese comprenderà la rimanente zona del territorio dell’ex provincia.I colleghi uninimonali fuori città sono di Sesto San Giovanni, Legnano, Cologno Monzese e Rozzano.

Di seguito i due Fac-Simile delle schede elettorali; in giallo il collegio Uninominale 4 del Senato, in rosa quello del collegio Uninominale 4 della Camera dei Deputati.

Fac-Simile Scheda Senato Regione Lombardia - Collegio Plurinominale 2 Collegio Uninominale 4
Fac-Simile Scheda Senato Regione Lombardia – Collegio Plurinominale 2 Collegio Uninominale 4 – imilanesi.nanopress.it

 

Fac-Simile Scheda Camera Circoscrizione Lombardia 1 - Collegio Plurinominale Collegio Uninominale 4
Fac-Simile Scheda Camera Circoscrizione Lombardia 1 – Collegio Plurinominale Collegio Uninominale 4 – imilanesi.nanopress.it