Riscaldamenti vietati, nuova terribile norma in casa: obbligati a spegnere tutto

Arriva il divieto del governo sull’utilizzo dei camini a legna come alternativa al riscaldamento della casa: protestano molte città italiane.

Riscaldamento in casa
Riscaldamento in casa- Imilanesi.it

Si sta avvicinando un inverno incerto dal punto di vista del riscaldamento, dell’energia elettrica e delle bollette del gas da pagare. In molti hanno pensato di ricorrere ad un’alternativa fonte di calore per far fronte ai rincari delle bollette: il caminetto a legna o le stufe a biomassa legnosa. La biomassa legnosa, per chi non lo sapesse, proviene dagli scarti dell’industria forestale ed è considerata a tutti gli effetti una fonte rinnovabile.

Sembrava un’ottima soluzione, facile e a portata di mano per chi possiede un camino. In verità l’accensione della legna nel camino è vietata in quasi tutto il paese. Ma perché questo divieto del governo?

Il divieto sull’utilizzo dei camini

Lo stop del governo sull’uso del camino ha stupito non poche persone, questo è un divieto che non tutti sapevamo esistesse. In questo preciso momento storico segnato da grandi problemi con la fonte di gas, non potremo accendere neanche la legna per scaldarci.

Camino
Camino – Imilanesi.it

Il motivo di questa proibizione che potrebbe sembrare assurda è in verità molto semplice e serio. La causa è una politica green che risale all’anno 2013: è una direttiva dell’UE mirante alla salvaguardia e al miglioramento della qualità dell’aria che si respira, quindi il provvedimento è per fini ambientalistici.

Secondo gli studi di importanti e autorevoli istituzioni come l’ARPA, è emerso che poco meno della metà delle emissioni di particolato fine (PM10)  derivano proprio dall’ambiente domestico. Il particolato fine emerge dall’utilizzo della stufa a pellet e dalla combustione della legna nei nostri camini. Il fumo che emette la legna che arde è altamente tossico.

Biomassa legnosa
Biomassa legnosa – Imilanesi.it

I provvedimenti già attivi in Italia

In alcune regioni sono già da tempo attive le norme che regolano l’utilizzo del camino. Ecco quali sono: Emilia-Romagna, Toscana, Piemonte e Lombardia.

In Emilia-Romagna, precisamente in alcuni suoi comuni (quelli che si trovano sotto i trecento metri di altezza) è stato imposto il divieto di utilizzo dei riscaldamenti a biomassa legnosa a partire dal primo giorno del mese di ottobre fino all’ultimo giorno del mese di aprile. 

In Lombardia non c’è alcuna imposizione dal punto di vista dei giorni dell’anno in cui vige il permesso, la stufa a base di biomassa legnosa può essere usata tutta l’anno, ma solo a condizione che sia di ultima generazione.

Questa notizia potrebbe far storcere il naso a qualcuno in questo periodo già molto problematico. Però bisogna necessariamente pensare anche alla salvaguardia dell’ambiente e cercare nel nostro piccolo di fare qualcosa per non peggiorare l’aria che respiriamo.