Bonus €200 Partita IVA, parte dal 26 settembre: la scadenza è vicinissima

Il tema del bonus €200 sta facendo molto discutere. Le persone che hanno le partite IVA non sanno come percepire questo bonus del governo. La data è slittata un’altra volta ancora, infatti, è prevista per il 26 settembre: scopriamo di più.

Bonus 200 euro
Bonus 200 euro – Imilanesei.nanopress.it

I lavoratori e pensionati hanno già ricevuto il bonus di €200, invece le partite IVA ancora non lo hanno percepito, proprio per questo tantissimi lavoratori autonomi si stanno lamentando per questa situazione che sta facendo sempre più discutere. Ma non vi preoccupate, sono in arrivo ottime notizie per il bonus delle partite IVA.

Si vocifera che la data ufficiale sia 26 settembre alle ore 12:00 per richiedere il bonus 200€ per le partite IVA. Ovviamente ci sono dei requisiti fondamentali per richiederlo, il il più importante è quello del reddito nell’anno 2021. I direttori generali hanno confermato questa misura messa a disposizione dal governo: scopriamo di più.

Bonus 200 euro, tutto quello che c’è da sapere: più soldi dal governo

I lavoratori autonomi con partita Iva che beneficeranno del bonus 200 euro, secondo una stima sono oltre 3 milioni le persone che percepiranno il sussidio e che hanno un reddito entro i 20.000€. Inoltre, il governo ha stanziato altri 412,5 milioni di euro per coprire le cifre che mancavano del bonus di €200 e del bonus da 150€.

Questo nuovo budget, molto più forte, potenzierà la cifra del bonus 200€. Ma c’è la possibilità che questi soldi non basteranno per tutti, proprio per questo, il governo ha deciso di aumentare ancora una volta il bonus. Inoltre, quello di 150 euro arriverà i primi di novembre, invece quello di 200 euro arriverà a breve. 

Anche se per le partite IVA, la situazione è abbastanza tragica, la procedura sembra essere più difficile. Non solo perché questo contributo potrebbe non bastare per il caro bollette di questo autunno, ma le tensioni stanno aumentando sempre di più. 

INPS
INPS – Imilanesi.nanopress.it

Bonus 200 euro partite iva: i requisiti e come inviare le domande

Per usufruire di questo bonus, come tutti gli altri contributi, bisogna avere determinati requisiti, il principale è quello di essere un lavoratore autonomo e professionista iscritto a gestione previdenziali INPS. Il secondo requisito è avere un reddito del 2021 che non superi trentacinque mila euro. 

Per la presentazione della domanda dovete dimostrare di non aver avuto indennità legate agli artt.31 e 32 del DL 50/2022. I professionisti dovranno esporre la richiesta all’ente di previdenza  a cui sono iscritti. 

L’accettazione delle domande avverrà tramite l’ordine di arrivo cronologico. Per ulteriori informazioni vi consigliamo di affidarvi a dei professionisti competenti in materia, in modo da non commettere errori e inviare la domanda il prima possibile.