Come assorbire umidità nell’armadio, addio cattivi odori sui vestiti

I cattivi odori presenti nell’armadio sono la cosa che tormenta di più le donne di tutto il mondo, che vorrebbero  avere sempre tutto perfettamente in ordine e profumato e che non vorrebbero mai provare la vergogna di uscire di casa puzzando di umido.

Umidità nell’armadio
Umidità nell’armadio – Imilanesi.Nanopress.it

Purtroppo questo può succedere, soprattutto se si ha un armadio non recente, all’interno dei quali si conservano i capi di tutta la famiglia, semplicemente perché capita di rado che si lascino gli sportelli aperti, a meno che non ci si dimentichi di chiuderli.

Più si trascura l’armadio più si rischia che questo si rovini andando a deteriorare ciò che si conserva al suo interno. Risolvere il problema ovviamente non è facilissimo ma non è impossibile. Lo si può fare utilizzando dei rimedi naturali che tutti noi abbiamo in casa, che costano pochissimo e non richiedono chissà quale impegno o fatica.

Fondi del caffè per eliminare la puzza di chiuso e di umido

Il primo impone l’utilizzo dei fondi del caffè che hanno una proprietà fantastica anti assorbente e anti odore, per questo tornano utili in molti casi e situazioni. Quel che bisogna fare è mettere due ciotoline fonde dentro l’armadio e lasciare dentro del caffè in polvere fin quando la puzza di umido non sarà stata completamente assorbita e fin quando i capi non inizieranno ad odorare, anche se soltanto leggermente, di caffè.

fondi di caffe
fondi di caffe-imilanesi.nanopress.it

Ovviamente la polvere dovrà essere cambiata almeno ogni due o tre giorni, perché altrimenti diventerà poco efficace. Se non si vogliono utilizzare i fondi di caffè si possono usare dei bicchieri di riso, ne basta qualche cucchiaio messo dentro dei sacchetti di cotone. Questi poi vanno posizionati negli angoli degli armadi per assorbire la puzza di umidità presente sui vestiti in un batter d’occhio.

Rimedi naturali: bastano poche gocce

Segue il bicarbonato che è conosciuto per la sua capacità di combattere l’umido, neutralizza il cattivo odore liberando gli spazi chiusi dall’umidità con poco impegno. Ne basta una ciotolina piccola cambiata una volta a settimana, se si aggiungono al prodotto delle gocce di olio essenziale a proprio piacere, ne bastano 5 o 6, non solo va via la puzza di umido ma i capi profumano di fresco e di pulito.

armadio-imilanesi.nanopress.it

Poi si prosegue con i profumatori, che si acquistano già pronti al supermercato oppure nei negozi che si occupano della cura e dell’igiene della casa. Quindi se non si ha tempo si possono acquistare già pronti per l’uso altrimenti si possono preparare in casa prendendo due arance oppure due mandarini.

Questi frutti si sbucciano e si lasciano essiccare le bucce per un mese. Poi si prendono e si mettono dentro dei sacchetti di tela a cui si aggiungono dei chiodi di garofano. Il profumo e la freschezza vanno ad inondare l’armadio e il cattivo odore di umido e di chiuso va via in pochissimi giorni.

Come preparare un assorbi odore in casa in pochi minuti

Per concludere ecco un rimedio assorbi umidità favoloso che si prepara mettendo insieme 500 grammi di sale grosso, 5 gocce di olio essenziale (quello che si preferisce), tre bustine di tè, due vasetti di vetro ed una busta di plastica.

Quindi come prima cosa si prende la busta di plastica e si vanno a ritagliare due quadrati grandi da coprire l’orlo dei vasetti. Questi faranno da tappo. Poi si versano dentro i vasetti 250 g di sale grosso e una bustina e mezza di tè, a questo punto si mescolano gli ingredienti e si aggiungono le gocce di olio essenziale.

armadio-imilanesi.nanopress.it

I vasetti si ricoprono con i quadrati di plastica e si lasciano così per almeno 3 giorni durante i quali ogni tanto bisognerà girare per amalgamare il tutto uniformando gli odori. Trascorsi i 3 giorni si aprono i vasetti e si posizionano dentro l’armadio. Ed ecco che la puzza di umido sarà un lontano ricordo.

Il rimedio per eccellenza che non si può non citare ad ogni modo rimane lasciare gli sportelli degli armadi aperti almeno una volta al giorno per 10-15 minuti perché come per ogni cosa, cambiare aria è fondamentale. Poi si ricorda che una delle cause dei cattivi odori e della formazione di umido sono i vestiti che sono stati conservati quando ancora non erano perfettamente asciutti.