Contributo sostegno affitti, hai poco tempo fai richiesta subito: questi i requisiti

Come ottenere il contributo sostegno affitto per sostenere le spese dovute ai canoni di locazione, altissimi in particolare a Milano.

Bonus affitto
Bonus affitto – imilanesi.nanopress.it

Milano ha sempre attirato a sé una buona quantità di persone da tutta Italia ma anche da tutto il mondo. Basti solo pensare agli studenti fuorisede che popolano le università milanesi, oppure alle persone che si sono trasferite in cerca di lavoro e, avendolo trovato, si sono poi stabilite definitivamente, magari anche con la famiglia.

Una città stracolma di opportunità, ma allo stesso modo con i suoi aspetti negativi. Il principale difetto del capoluogo lombardo è sicuramente il prezzo della vita, molto più alto rispetto al resto di Italia. Certo, anche questa sua esclusività ha giocato un ruolo fondamentale nell’affermazione della città. Non a caso si tengono lì eventi all’insegna del lusso come la Milano Fashion Week, che attira ancora più turisti da tutto il mondo.

Per questo c’è la necessità di offrire dei sussidi alle persone che vivono a Milano e che, essendosi trasferite, non hanno la fortuna di avere una casa di proprietà, ma hanno un reddito nella media che difficilmente riesce a soddisfare i prezzi della vita e i canoni di locazione.

Contributo sostegno affitto 2022, i passaggi per passare alla fase due e ricevere il bonus

Le case a Milano costano dai €500 al mese, nelle zone universitarie e più in periferia, fino ad arrivare a €1500 per le case in centro. Prezzi davvero spropositati, che gli stipendi medi degli italiani difficilmente riuscirebbero a coprire. Per questo motivo il Comune di Milano ha deciso di erogare un bonus, il contributo sostegno affitto, per affrontare il pagamento mensile dei canoni di locazione.

L’affittuario che ha passato la prima fase dovrà inoltrare la mail che certifica l’esito positivo al proprietario locatore. Il locatore a questo punto entrerà nel link indicato nella mail e compilerà il modulo entro e non oltre le 12:00 del 26 settembre 2022. Ad ogni richiesta è stato assegnato un punteggio per procedere all’assegnazione del bonus.

Milano
Vista su Milano -imilanesi.nanopress.it

Si inizierà erogando il bonus ai richiedenti che hanno totalizzato un punteggio di 11, 10, 9 e 8. Infine, fino ad “esaurimento”, si erogherà il bonus anche ai punteggi 7 e 6. Moltissime domande sono già state respinte, poiché gli affittuari non possedevano i requisiti per accedervi. La prima fase si è chiusa il 18 maggio del 2022, e da quel momento non è stato più possibile iscriversi.

Chi si è perso le iscrizioni al bonus può tenere sotto controllo il sito ufficiale del Comune di Milano per verificare se questo contributo verrà erogato, come si spera, anche nel 2023.