Cosa vorrebbero i milanesi? Una città più pulita e più silenziosa

Una nuova indagine ha evidenziato i desideri dei milanesi, che amano la propria città ma che vorrebbero dei cambiamenti importanti per vivere meglio. 

Il duomo di Milano
Il duomo di Milano – IMilanesi.it

Milano conta più di un milione e trecentomila abitanti, che è un numero davvero altissimo. Sono tanti i cittadini della capitale lombarda, milanesi o fuori sede, che vivono la città giorno dopo giorno.

Una nuova indagine condotta da CityDoxa ha sottolineato alcuni aspetti di Milano che alcuni cittadini vorrebbero cambiare, come ad esempio il troppo rumore e l’inquinamento.

Una città più silenziosa e meno inquinata: il sogno dei milanesi

Secondo l’Osservatorio CityDoxa, che ha condotto un’indagine su oltre 1600 cittadini presentato in collaborazione con la Confcommercio Milano, il desiderio più grande dei milanesi sarebbe avere una città meno inquinata.

Una strada di Milano
Una strada di Milano – IMilanesi.it

La maggior parte ha evidenziato di trovarsi molto bene nel proprio quartiere, di non volerlo cambiare, e di trovarsi bene con il vicinato. Ma i problemi che, invece, sono emersi dal sondaggio sono il troppo rumore, l’inquinamento e il parcheggio.

Di base c’è un grande apprezzamento della città di Milano, dei suoi servizi, sono tanti gli aspetti percepiti positivamente, soprattutto sotto il punto di vista del commercio.

Infatti, il 58% degli intervistati pensa che i negozi nel proprio quartiere abbiano cambiato approccio, diventando più moderni negli ultimi 2 o 3 anni.

Secondo i dati raccolti, l’88% degli intervistato è soddisfatto del proprio quartiere, l’85% se dovesse cambiare casa resterebbe comunque a Milano, soprattutto tra i giovani.

Il rapporto, però, come anticipato evidenzia come i milanesi non siano contenti dei pochi parcheggi a disposizione ma, soprattutto, della bassa qualità dell’aria che si respira in città.

Lo smog a Milano

Lo smog, quindi, è uno dei punti più critici che sono usciti fuori dal rapporto CityDoxa. I milanesi, infatti, vorrebbero una città più pulita, meno inquinata, in particolare per quanto riguarda l’inquinamento del traffico cittadino.

Il segretario generale di Unione Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, Marco Barbieri, durante la presentazione del rapporto ha infatti detto:

Tra le criticità c’è sicuramente quella della qualità dell’aria, che è scarsa non solo per il traffico veicolari, ma anche per le caratteristiche della pianura padana, le quali favoriscono la stagnazione del Pm10. Anche su silenzio e quiete pubblico bisogna lavorare molto, il diritto al riposo va contemperato con l’esigenza delle imprese e pubblici esercizi di svolgere la propria attività

Buono il riscontro sulla sicurezza in città: infatti, 8 milanesi su 10 hanno risposto di sentirsi molto sicuri a Milano, soprattutto in alcune zone.

Un dato importante, che però varia rispetto alle zone in cui abitano i cittadini. Infatti il 96% di chi vive nel centro storico pensa di essere molto sicuro, mentre solo il 79% di chi vive fuori dalle mura del centro apprezza la sicurezza della città.

Il bilancio generale di questo rapporto, però, è molto positivo in quanto si attesta come Milano sia una città molto apprezzata da chi ci vive, anche se io cambiamenti da apportare ce ne sono e chi governa è chiamato a cercare soluzioni sempre nuove per migliorare la qualità della vita di tutti.