Dal 2017 i prezzi delle case a Milano sono aumentati del 43%

Secondo le ultime stime per quanto riguarda i prezzi delle case a Milano, sembra che dal 2017 siano aumentati del 43%, così come quelli degli affitti.

Case a Milano, prezzi in aumento
Case a Milano, prezzi in aumento – Imilanesi.it

La ricerca sul mercato immobiliare condotta ad ampio spettro prendendo in considerazione tutto il territorio regionale, ha evidenziato anche che molte persone si sono spostate verso la periferia e l’hinterland del capoluogo.

Prezzi delle case in aumento a Milano

Il mattone è il bene primario per eccellenza ma da un’ultima ricerca effettuata, chi ha intenzione di acquistare degli immobili ha a che fare con un aumento dei prezzi importante, quantificato nel 43% in più rispetto alle stime del 2017.

Le case sono sempre più inarrivabili per chi ha uno stipendio normale e negli ultimi anni l’impennata dei prezzi ha interessato anche gli affitti. Il termine impennata è decisamente azzeccato dato che in pochi anni i prezzi sono saliti di 43 punti percentuali, come riportato dall’ufficio studi del gruppo Tecnocasa, che ha pubblicato proprio oggi le ultime stime.

In particolare, dai dati elaborati prendendo in considerazione il territorio di Milano, i prezzi sono aumentati del 19% ma l’impennata più vertiginosa c’è stata dopo il 2017. Fabiana Megliola, responsabile ufficio studi del gruppo Tecnocasa, ha spiegato questo andamento a causa di una domanda sempre più crescente e di un’offerta che, al contrario, si è ridotta sempre di più.

Ancora, a influire sono stati i lavori di riqualificazione che, dopo l’Expo, sono stati messi in campo e hanno contribuito al recupero del valore delle case.

Lo spostamento verso le periferie

Il rialzo dei prezzi del mercato immobiliare ha determinato una migrazione dei residenti verso le zone esterne di Milano, anche perché la pandemia ha spinto le persone a cercare case più ampie e preferibilmente con spazi esterni.

Da quando i prezzi delle case sono aumentati, gli immobili in periferia sono stati maggiormente rivalutati, così come quelli verso l’hinterland milanese, che ha beneficiato molto di ciò.

Andamento
Andamento – Imilanesi.it

I maggiori aumenti ci sono stati nei comuni che sono ben collegati dai mezzi di trasporto pubblici, specialmente la metropolitana.

A spostarsi sono principalmente i giovani e le famiglie che vendono per acquistare qualcosa di meglio, magari con uno spazio in più, tuttavia un’indagine recente di MilanoToday ha portato alla luce un grave problema che riguarda il settore immobiliare a Milano, che in realtà si riscontra anche altrove.

Parliamo di prezzi stellari per case di pochissimi metri quadrati e a volte per spazi che davvero sono vere e proprie topaie da considerarsi inabitabili. Loculi con affitti da capogiro ma la domanda è così alta che ci si accontenta di tutto e talvolta cose che dovrebbero essere normali come il riscaldamento, diventano un optional.

“Con questi valori così elevati, l’accessibilità alle case diventa molto difficile, soprattutto per le famiglie che hanno un solo reddito o per i giovani, che spesso cercano affitti nell’hinterland dove i prezzi sono più contenuti”

conclude Tecnocasa.