Due giorni per visitare le opere di Urban Art a Lodi

Urban Art a Lodi: nelle giornate del 22 e del 23 aprile si potrà visitare un luogo fantastico, ricco di opere originali gratuitamente. Gli appassionati di arte non possono assolutamente perdere l’occasione.

museo a cielo aperto
museo a cielo aperto-imilanesi.nanopress.it

Per partecipare bisognerà soltanto prenotare il posto e poi effettuare un viaggio fantastico all’interno della galleria d’arte più grande al mondo, a cielo aperto. Qualcosa di esclusivo e grandioso, sicuramente mai visto prima d’ora.

Nessun’altra galleria simile infatti è stata realizzata mai in tutto il mondo. L’unica è quella di Milano che si trova in un parco logistico che merita tante attenzioni.

Gli Urban Artist che parteciperanno all’Urban Art a Lodi, saranno 8

8 Urban Artist italiani, conosciuti in tutto il mondo, metteranno in mostra le loro opere, frutto di creatività, per trasformare 5500 m² di serbatoi e magazzini in qualcosa di unico, accogliente e assolutamente confortevole dove l’arte fa da padrona e la creatività riesce a prendere il sopravvento.

Indicazioni dell’art director Enrico Hemo Sironi e partecipanti all’evento che mette al centro l’arte in ogni sua forma, immersa nella natura

A prendere parte alla rigenerazione, seguendo le indicazioni dell’art director Enrico Hemo Sironi saranno Hitnes, Etnik, Font, Macs, Made 514, Joys e Vesod e infine Sea Creative. Le opere messe in mostra, seguono la tematica uomo e rapporto con la natura, esaltando i giardini verticali e il cambiamento dell’ambiente circostante.

urban art
urban art-imilanesi.nanopress.it

Gli artisti con le loro opere, hanno fatto il possibile per ricostruire la bellezza della natura senza tralasciare alcun dettaglio. L’iniziativa è stata promossa al Prologis Park Lodi rappresentando un progetto fantastico, che è stato realizzato con la collaborazione di Ceva Logistics, ovvero un’azienda internazionale che si occupa del settore immobiliare.

Urban art, qual è l’obiettivo dell’evento, come e quando sarà possibile accedere

L’obiettivo dell’evento è diffondere una progettazione diversa, tutta innovativa dei parchi, andando a promuovere il modo di vedere o di immaginare e di pensare aree come queste che spesso sono peraltro sottovalutate. Il parco logistico potrebbe diventare qualcosa di più rispetto a quello che è, con poco lavoro e impegno. Tra l’altro questo darebbe anche un valore aggiunto a tutto il territorio.

Coloro che vorranno visitare Urban Art mediante visita guidata dovranno soltanto registrarsi sul sito dedicato, ci vogliono pochissimi minuti per farlo. Dopo aver prenotato ci si dovrà soltanto presentare all’ingresso del parco, dalle ore 10 alle ore 11.30. Possono accedere ogni volta massimo 25 partecipanti. Le date disponibili per adesso sono soltanto quelle del 6 e del 7 maggio.