Tenta di fare la spesa gratis all’Esselunga: nei guai una donna incinta

Un tentato furto all’Esselunga: una donna ha cercato di rubare la spesa, ma è stata fermata dalle forze dell’ordine. Ecco cosa è successo ieri pomeriggio a Paina di Giussano.

Ingresso Esselunga Superstore
Ingresso Esselunga Superstore – Imilanesi.it

Non è la prima volta che si sente di tentati furti ai supermercati, con persone che tentano di uscire con i carrelli pieni senza pagare alla cassa.

È quello che è accaduto ieri pomeriggio, a Paina di Giussano, in Monza e Brianza, dove una donna all’Esselunga ha provato a rubare la spesa, del valore molto alto, mettendosi nei guai. I carabinieri spiegano com’è andata.

Prova a rubare la spesa ma viene beccata: donna incinta nei guai

Una donna di 24 anni, incinta di sei mesi, ha provato a rubare un carrello pieno di spesa all’Esselunga, a Paina di Giussano, dov’era arrivata direttamente da Milano.

Buste dell'Esselunga
Buste dell’Esselunga – Imilanesi.it

La ladra è arrivata al noto supermercato, è entrata, ha caricato il carrello di numerosi prodotti dal valore altissimo, quasi mille euro, e ha tentato di uscire inosservata dal supermercato senza pagare.

Un addetto alla sicurezza l’ha vista mentre si dirigeva verso l’uscita, ma senza passare dalle casse. Così, ha chiamato subito i carabinieri che sono intervenuti sul posto, dalla stazione di Carate Brianza.

Le autorità hanno fermato la donna, accompagnandola in caserma, scoprendo che si trattava di una ragazza di 24 anni, di origine rumena ma residente a Milano da anni, a piazza Selinunte.

Hanno poi scoperto che era già nota alle forze dell’ordine per eventi simili, per cui è scattata subito la denuncia ai suoi danni.

I prodotti trovati nel carrello erano principalmente prodotti di igiene personale, come shampoo, bagnoschiuma, lamette, assorbenti, e poi tutti dolciumi della marca Kinder, tutti uguali.

Secondo le forze dell’ordine, quella spesa sarebbe stata utile, poi, per la successiva vendita in nero.

Altri tentati furti all’Esselunga

Non è la prima volta che vengono fermate persone nella nota catena di supermercati, che tentano di rubare la spesa.

Lo scorso 15 novembre, infatti, un uomo di 27 anni pakistano ha cercato di rubare ben 200 euro di liquore, all’Esselunga di Via Losanna a Milano.

L’uomo ha fatto la spesa normalmente, pagando solo una confezione di banane alla cassa, forse per raggirare il personale.

Dopo di che ha tentato di uscire con un carrello pieno di liquori, ma è stato fermato dall’addetto alla sicurezza che aveva già notato il comportamento strano dell’uomo.

Infatti, aveva lo zaino pieno di bottiglie di whisky, rubate dalla sede dell’Esselunga. Il cliente è stato poi arrestato dalle autorità, chiamate sul posto.