Carta stagnola e zucchero, il trucco perfetto che non conoscevi: a cosa serve

Carta stagnola e zucchero sono fondamentali in casa, perché ci consentono di cucinare i cibi rendendoli buoni e appetitosi, per cui non mancano mai nella dispensa della cucina. 

Carta stagnola e zucchero
Carta stagnola e zucchero – Imilanesi.Nanopress.it

La carta stagnola in genere viene utilizzata per cucinare i cibi al forno, per mantenerli umidi e non farli seccare mirando ad una cottura lenta, delicata, adatta sia ai primi, che ai secondi sia di carne che di pesce.

Invece lo zucchero ci permette di preparare dei dolci buonissimi e non solo. Ma attenzione perché entrambi possono tornare utili anche in altre situazioni, per esempio per migliorare le prestazioni psico-fisiche fornendo al cervello un apporto energetico importante e interessante.

Più si alza il livello di glicemia nel sangue, più le prestazioni delle ore a seguire diventano perfette. Ovviamente non bisogna esagerare perché soprattutto se si soffre di patologie particolari (come il diabete) il glucosio potrebbe danneggiare l’organismo o metterlo in pericoloso. Tra l’altro si consiglia di utilizzare lo zucchero grezzo anziché quello raffinato che fa molto più male.

Come si trasforma lo zucchero dopo l’apertura?

Chiunque ad ogni modo ha in casa una zuccheriera e probabilmente qualsiasi persona al mondo si sarà accorta che all’interno a causa dell’umidità, lo zucchero soprattutto quello grezzo, crea dei fastidiosi grumi che in base a ciò che si deve cucinare possono diventare un ostacolo.

Per risolvere questo inconveniente per quanto possa sembrare assurdo, basta utilizzare della carta stagnola. Si tratta di un rimedio che arriva direttamente dai nostri nonni e dalle nostre nonne, che viene tramandato di generazione in generazione da parecchi anni e che funziona davvero.

Il metodo delle nonne per eliminare i grumi

Quello che segue è un espediente abbastanza pratico, che consente di sciogliere i grumi una volta per tutte e fare in modo che lo zucchero ritorni come prima, come appena tirato fuori dalla confezione originale. Ecco cosa fare: prendere lo zucchero e metterlo nella carta stagnola. I due elementi si infornano a 150° per qualche minuto.

zucchero-imilanesi.nanopress.it

Poi si va a rimuovere l’alluminio ed ecco che lo zucchero sarà totalmente privo di grumi, perfetto da utilizzare per qualsiasi ricetta senza problemi. In alternativa si può anche mettere lo zucchero dentro il microonde, con una scodella piena di acqua che lo tiene umido e in pochissimi secondi sarà perfetto.

Come evitare che lo zucchero si indurisca

Ovviamente anche se questi rimedi risolvono il problema dello zucchero in grumi, il consiglio migliore che si possa dare è prevenirlo. Per cui ecco come cosa fare: prendere la zuccheriera e mettere all’interno un marshmallow che non va a modificare il sapore dello zucchero mantenendolo in polvere. 

Ovviamente per evitare che si indurisca e che si vadano a formare i grumi, il prodotto si deve conservare in un contenitore chiuso ermeticamente, meglio ancora se si versa prima dentro un sacchetto di plastica e poi lo si sistema dentro il contenitore.

zucchero-imilanesi.nanopress.it

Se non viene a contatto con l’aria lo zucchero si mantiene perfetto, non si indurisce e mantiene la consistenza sabbiosa e morbida oltre che il sapore caramellato e dolce nel tempo. 

Zucchero di canna o zucchero raffinato? Ecco come scegliere

C’è chi preferisce lo zucchero di canna e chi lo zucchero bianco, secondo qualcuno tra i due tipi di zucchero non c’è alcuna differenza, secondo qualcun altro invece ed è evidente. Per esempio siamo abituati a sentir dire che lo zucchero bianco faccia più male dello zucchero grezzo.

zucchero-imilanesi.nanopress.it

In realtà la molecola di entrambi è identica, ovvero il saccarosio, per cui non vi è differenza. L’unica cosa che può danneggiare l’organismo e quindi la salute è l’eccessivo consumo dello zucchero, sia di un tipo che dell’altro,