Legnano, morto un bambino di 10 anni: arrivato in ospedale con febbre alta

Legnano: un bambino di 10 anni è stato trasportato in ospedale con febbre alta. Il piccolo non ce l’ha fatto e si è spento poco dopo. 

Bambino ricoverato in ospedale
Bambino ricoverato in ospedale – imilanesi.nanopress.it

Un bambino di 10 anni è morto dopo il ricovero in ospedale, presso il quale era stato portato dalla famiglia, in quanto da giorni aveva febbre alta che non accennava a scendere. La corsa in ospedale ha avuto luogo nella giornata di domenica 20 novembre. La tragedia si è svolta al pronto soccorso di Legnano il giorno seguente. Sul corpo del giovane paziente è stata predisposta l’autopsia al fine di rintracciare le cause che hanno condotto il bambino al prematuro decesso dopo il ricovero in ospedale.

Legnano, bambino di 10 anni muore: aveva la febbre alta

La famiglia lo ha trasportato di urgenza all’ospedale vedendo che la febbre, che l’aveva colpito da giorno, non gli dava tregua. Un bambino di 10 anni, che frequentava la scuola elementare, al confine tra Legnano e la provincia di Varese, si è spento nella stessa struttura ospedaliera il giorno dopo il suo arrivo.

Le sue condizioni sono apparse, sin da subito, anomale, anche perché peggioravano di ora in ora: pertanto, i familiari hanno deciso di portarrlo al pronto soccorso, in quanto la febbre non scendeva, nonostante la somministrazione di specifici medicinali.

Durante il trasporto, dunque, la salute del piccolo è ulteriormente peggiorata, tanto che il bambino è andato in arresto cardiocircolatorio. I medici hanno cercato di rianimarlo, ma ogni manovra è risultata vana, in quanto il bambino è morto poco dopo. I dottori, dunque, non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso.

Dottoressa in Lombardia
Dottoressa – imilanesi.nanopress.it

Le cause del decesso del bambino

Non si conoscono ancora le cause che hanno condotto alla morte il bambino di dieci anni di Legnano. Per questo motivo, al fine di far luce sulla vicenda e dare alla famiglia le spiegazioni dovute sul caso, sul corpo del piccolo è stata predisposta l’autopsia.

Attraverso gli esami autoptici, infatti, si potrà capire come le condizioni del bambino siano peggiorate così repentinamente e se, eventualmente, è stato un virus che ha condotto il giovane paziente alla morte.

Secondo i dati comunicati dall’Istituto Superiore della Sanità, i casi registrati di influenza sono in aumento. Nello specifico, nella settimana dal 24 al 30 ottobre 2022, l’incidenza che è stata registrata è pari a 4,8 casi per mille assistiti. Dal 25 novembre in poi, sarà attuata la sorveglianza virologica, seguita, poi, da un bollettino informativo.